LA BRIGATA ARIETE COMPIE 78 ANNI

2017-02-07T23:58:13+00:0025 gennaio 2017|Categories: EL ALAMEIN PROJECT|Tags: , |

 

Pordenone- La 132ª Brigata Corazzata Ariete, unica brigata corazzata dell’Esercito Italiano, ha compiuto ieri settantotto anni di storia. L’anniversario è stato ricordato in mattinata alla caserma Mittica di via Montereale Pordenone durante la cerimonia dell’alzabandiera, alla quale hanno preso parte autorità civili e militari, tra cui il prefetto di Pordenone, Maria Rosaria Laganà e il vicesindaco della città, Eligio Grizzo. Con loro rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’Arma, dal comandante della grande unità, generale di brigata Angelo Michele Ristuccia che, per l’occasione, ha dato solenne lettura dell’ordine del giorno davanti al personale schierato.

Costituita come Divisione a Milano il primo febbraio 1939, l’Ariete è stata uno dei protagonisti di primo piano nelle vicende della Seconda Guerra Mondiale, distinguendosi per valore e tenacia in numerosi episodi bellici, come la conquista di Tobruk e la battaglia di El Alamein. Dal 1949 il Comando dell’unità è stato collocato a Pordenone, dove si sono susseguite negli ultimi decenni varie riconfigurazioni, fino all’attuale, che vede la brigata strutturata su otto reparti, dislocati prevalentemente nell’area friulana.

Dal termine del secondo conflitto mondiale, la grande unità è stata frequentemente impegnata sia all’estero che in territorio nazionale. In particolare, negli anni più recenti, ha preso parte alle operazioni in Bosnia, Kosovo, Afghanistan, Iraq e Libano. Saldamente legata al territorio locale e vicina alla popolazione, l’Ariete ha sempre contribuito, in occasione di calamità naturali, alle operazioni di soccorso e di ricostruzione. Dal Vajont nel 1963 alle recenti alluvioni nel modenese, dal terremoto in Friuli del 1976 agli eventi sismici dei mesi scorsi nell’Italia centrale, numerosi sono gli interventi effettuati dai militari della brigata, che sempre hanno garantito, con professionalità e dedizione, la loro presenza nei momenti di difficoltà del paese. Altrettanto significativa anche la partecipazione delle sue unità ad operazioni, in concorso con le forze dell’ordine, ai fini della sicurezza sul territorio nazionale. In occasione della ricorrenza celebrata ieri mattina alla Mittica, in via Montereale, gli ospiti che hanno preso parte alla cerimonia hanno potuto anche visitare la sala storica dell’Ariete, luogo dove sono conservati cimeli e preziose testimonianze del glorioso passato della grande unità corazzata.

(fonte Congedati Folgore)