Loading...
Donazione2018-11-06T11:06:05+00:00

Raccolta fondi per la nuova Sala dei Cimeli
al Sacrario Militare Italiano di El Alamein

DONA ORA

Raccolta fondi per la nuova Sala dei Cimeli al Sacrario Militare Italiano di El Alamein

DONA ORA

La sala dei cimeli

Nell’ambito del Sacrario, la Sala dei Cimeli fa parte dei bassi edifici prospicienti la strada litoranea. Realizzata dallo stesso Paolo Caccia Dominioni, la Sala raccoglie vari reperti provenienti dal vicino campo di battaglia. Si tratta di resti di equipaggiamenti e oggetti usati dai combattenti, di vecchie armi e munizioni (comprese le rudimentali bottiglie incendiarie della Folgore) oltre che di insegne di reparto e strumenti di uso militare, alcuni dei quali donati dai reduci.

La sala dei cimeli

Nell’ambito del Sacrario, la Sala dei Cimeli fa parte dei bassi edifici prospicienti la strada litoranea. Realizzata dallo stesso Paolo Caccia Dominioni, la Sala raccoglie vari reperti provenienti dal vicino campo di battaglia. Si tratta di resti di equipaggiamenti e oggetti usati dai combattenti, di vecchie armi e munizioni (comprese le rudimentali bottiglie incendiarie della Folgore) oltre che di insegne di reparto e strumenti di uso militare, alcuni dei quali donati dai reduci.

Il nuovo progetto di riallestimento

Per stare al passo con i tempi, in vista anche dell’enorme sviluppo previsto per la futura città di New El Alamein, si è ritenuto doveroso procedere all’aggiornamento di questo ormai datato, piccolo museo. Nel 2017 il Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra e l’Università di Padova hanno quindi siglato una convenzione per avviare il progetto di riallestimento della Sala dei Cimeli. Aderiscono al protocollo come membri partner S.I.G.G.Mi. e il giornale telematico www.congedatifolgore.com.

L’iniziativa prevede l’installazione di sistemi multimediali, di pannelli fotografici, il riordino e il miglioramento delle bacheche esistenti.

Il percorso espositivo consentirà al visitatore di:

  • inquadrare le fasi del conflitto che hanno portato alla tragica conclusione delle battaglie di El Alamein;
  • avere una rapida visione della morfologia del campo di battaglia e della configurazione della linea del fronte;
  • conoscere la storia del Sacrario e del suo ideatore e progettista, Paolo Caccia Dominioni.

Il nuovo progetto di riallestimento

Per stare al passo con i tempi, in vista anche dell’enorme sviluppo previsto per la futura città di New El Alamein, si è ritenuto doveroso procedere all’aggiornamento di questo ormai datato, piccolo museo. Nel 2017 il Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra e l’Università di Padova hanno quindi siglato una convenzione per avviare il progetto di riallestimento della Sala dei Cimeli. Aderiscono al protocollo come membri partner S.I.G.G.Mi. e il giornale telematico www.congedatifolgore.com.

L’iniziativa prevede l’installazione di sistemi multimediali, di pannelli fotografici, il riordino e il miglioramento delle bacheche esistenti.

Il percorso espositivo consentirà al visitatore di:

  • inquadrare le fasi del conflitto che hanno portato alla tragica conclusione delle battaglie di El Alamein;
  • avere una rapida visione della morfologia del campo di battaglia e della configurazione della linea del fronte;
  • conoscere la storia del Sacrario e del suo ideatore e progettista, Paolo Caccia Dominioni.

Il nostro obiettivo è raggiungere un finanziamento complessivo di 50.000 euro

DONA ORA

Donare è facile:

Bonifico bancario intestato a SIGGMI
IBAN:  IT 13 B 03069 36366 10000 00006 82

Bonifico postale intestato a SIGGMI
IBAN   IT 56 C 07601 02000 00000 37757 11

Contanti (pagamento possibile solo in occasione di eventi, manifestazioni, convegni, ecc.)

Paypal
clicca sul bottone qui sotto e inserisci l’importo che vuoi devolvere


La campagna di raccolta fondi

Il progetto non è finanziato dagli Enti partecipanti al protocollo e pertanto si rende necessaria una raccolta fondi straordinaria, in analogia con quanto fatto col precedente progetto di Parco Storico del Campo di Battaglia.

Il riconoscimento ai donatori

Il contributo per sostenere la realizzazione del nuovo museo sarà opportunamente riconosciuto in tutte le possibili forme, citando in accordo con Onorcaduti il nominativo dei finanziatori nel sacrario di El Alamein con apposite targhe e in tutti gli spazi dedicati al progetto (albo d’onore, siti web, mostre, pubblicazioni, social media, prodotti multimediali, ecc.). Riteniamo infatti molto importante che venga sempre pubblicamente riconosciuta la donazione che costituisce un innegabile attestato di merito dell’organizzazione o della persona che l’ha effettuata.

La campagna di raccolta fondi

Il progetto non è finanziato dagli Enti partecipanti al protocollo e pertanto si rende necessaria una raccolta fondi straordinaria, in analogia con quanto fatto col precedente progetto di Parco Storico del Campo di Battaglia.

Il riconoscimento ai donatori

Il contributo per sostenere la realizzazione del nuovo museo sarà opportunamente riconosciuto in tutte le possibili forme, citando in accordo con Onorcaduti il nominativo dei finanziatori nel sacrario di El Alamein con apposite targhe e in tutti gli spazi dedicati al progetto (albo d’onore, siti web, mostre, pubblicazioni, social media, prodotti multimediali, ecc.). Riteniamo infatti molto importante che venga sempre pubblicamente riconosciuta la donazione che costituisce un innegabile attestato di merito dell’organizzazione o della persona che l’ha effettuata.

DONA ORA

Donare è facile:

Bonifico bancario intestato a SIGGMI
IBAN:  IT 13 B 03069 36366 10000 00006 82

Bonifico postale intestato a SIGGMI
IBAN   IT 56 C 07601 02000 00000 37757 11

Contanti (pagamento possibile solo in occasione di eventi, manifestazioni, convegni, ecc.)

Paypal
clicca sul bottone qui sotto e inserisci l’importo che vuoi devolvere


Hai bisogno di aiuto?

MANDACI UN MESSAGGIO